testata

arcshortbl.jpg

Che cos’è quest’amore, se non la Luce.....

Ringrazio Gigi Lusini per l’attenzione che ha voluto rivolgere alla mia attività e all’ambiente del mio lavoro. L’occhio e il punto di vista di un importante fotografo e di un grande comunicatore d’immagini mi lusinga ed al tempo stesso mi pone davanti alla responsabilità della questione dell’arte. Arte intesa come metodologia e sperimentazione della propria coscienza, una trasformazione compiuta della realtà, oltre che un’astrazione realizzata.

Come molti di voi sapranno, l’arte ha un’importanza fondamentale nella vita degli uomini: infatti mediante la sua espressione realizzata si possono potenziare le proprie risorse, sempre che si voglia con sincerità sottoporre a verifica sé stessi. Come dire: libertà e schiavitù sono un sentimento, una percezione assolutamente personale, e si può decidere di seguire l’una o l’altra cosa. Ora senza entrare dentro al merito specifico dell’arte, ed ai suoi differenti attributi, non si deve confondere la Bellezza, che è soprattutto una questione metafisica, con l’arte che è una questione etica, un saper fare, frutto di sensibilità, esperienza, immaginazione, poesia, linguaggio, qualità in qualche modo tangibili e non un procedimento teorico astratto. Gli uomini e anche gli artisti non assistono passivamente alle vicende umane ma si muovono con la società. Ed in virtù di un espressione del libero arbitrio agiscono nella scena del mondo - e mentre tutto incessantemente si trasforma - affermano dei principi che sono le regole di una scoperta, di una presa di coscienza. Ma cosa ci anima, cosa si ama quando si ama? Qual è la natura esperienziale della nostra ricerca , da quale luce procede una forma, un movimento generato dall’immagine del vivere? Credo che questi siano presupposti irrinunciabili per sperimentare la qualità dell’aspetto creativo. Se è difficile parlare con parole della scultura, ancor più difficile è dire come si “scolpisce” un uomo. E’ mentre affrontiamo il quesito che possiamo intravedere che l’unica strategia vincente, l’unico rimedio, è l’espressione di un amore autentico capace di fluire attraverso ogni nostra forma di comunicazione. Grazie alla fotografia ed alla passione che questa in me tutt’ora suscita, entrai in contatto con il mondo della pietra e l’attività della scultura intuendo che l’occhio della fotografia e quello della scultura stessa si aprono solo dinanzi a una Donna: La Luce. Che cos’è quest’amore, se non la Luce.. Renato Corsi

Aggiungi commento


© 2015 IMMAGIN'AZIONI di Gigi Lusini

Web by conceptio: Software house - Support by exedere: Posizionamento motori di ricerca